Nel pomeriggio di ieri le segreterie nazionali di Fim, Fiom e Uilm si sono incontrate per iniziare un percorso di consultazione finalizzato a costruire in tempi brevi una bozza di piattaforma per il rinnovo dell’integrativo Leonardo One Company. 
Lo scenario industriale di riferimento è caratterizzato da un elevato dinamismo relativamente al quale è fondamentale comprendere quale ruolo intenderà svolgere il gruppo Leonardo e in quale logica industriale sono stati definiti i riassetti organizzativi interni (nuove Divisioni Electronics e Cyber) ed esterni, che potranno modificare il perimetro delle attività in seguito alle acquisizioni già decise (Vitrociset) e a quelle in corso di valutazione (Piaggio Aero e IIA). 
Nel riscontrare difficoltà derivanti da un sistema di relazioni sindacali che fatica a trovare il giusto assetto e che necessariamente dovrà costituire l’architettura portante del nuovo integrativo, l’esigenza manifestata dalle segreterie nazionali di Fim Fiom e Uilm è quella di arrivare entro febbraio ad un documento unitario da sottoporre all'approvazione dei coordinamenti nazionali e successivamente dei lavoratori nelle assemblee, così da consentire l’avvio in tempi rapidi del confronto con la Direzione aziendale.
Il prossimo appuntamento tra le segreterie nazionali FIM-FIOM-UILM per proseguire il lavoro di redazione della piattaforma è previsto per il 31 gennaio prossimo. 

 Uffici stampa Fim, Fiom, Uilm 

Roma, 17 gennaio 2019

Condividi