La trattativa sul rinnovo del contratto nazionale di lavoro dei metalmeccanici sta registrando un grave stallo a causa delle rigidità di Federmeccanica e Assistal su diversi punti rilevanti.

FIM, FIOM e UILM, ribadiscono la volontà di giungere ad un contratto in grado di rinnovare qualitativamente le relazioni industriali, migliorare le condizioni di lavoro, tutelare l'occupazione, far ripartire gli investimenti e avviare una nuova politica industriale. Il nostro impegno è oggi rivolto ad un nuovo contratto nazionale, tanto più per cogliere i segnali di ripresa ed favorire una nuova fase di rilancio ed innovazione del nostro sistema manifatturiero industriale investendo sulla qualità del lavoro. Le rigidità di Federmeccanica e Assistal vanno battute e superate con la necessaria mobilitazione unitaria nei luoghi di lavoro.

Le Segreterie Provinciali di FIM-CISL, FIOM-CGIL, UILM-UIL proclamano: - lo sciopero dello straordinario e della flessibilità in tutte le aziende - un pacchetto di 4 ore di sciopero da effettuarsi a livello Aziendale - iniziative di informazione e sensibilizzazione da realizzare nel territorio Le MODALITÀ DI SCIOPERO sono demandate alle singole RSU di Stabilimento alle quali viene dato ampio mandato per effettuare tutte le azioni necessarie per la riuscita delle iniziative messe in atto.

Le Segreterie Provinciali FIM-CISL, FIOM-CGIL, UILM-UIL, ritenendo strategiche e fondamentali le iniziative promosse e soprattutto la loro riuscita INVITANO le lavoratrici e i lavoratori metalmeccanici AD ADERIRE CON FORZA ALLE STESSE.  

Frosinone, 12 Luglio 2016 

Le Segreterie Generali FIM - FIOM - UILM di Frosinone 


Condividi